Categoria: Accoglienza ed Integrazione

Storytelling a scuola, protagonista uno dei nostri ospiti

Il SAI di Bronte ha partecipato a un progetto realizzato dai ragazzi della 2^ A dell’I.I.S.S. “Ven. Ignazio Capizzi” del Liceo Artistico di Bronte: gli studenti hanno lavorato in gruppo alla realizzazione dello storytelling di un nostro ospite del centro di accoglienza etneo che ha avuto così la possibilità di raccontare la sua storia. Ecco un estratto del progetto realizzato con la collaborazione della prof.ssa Simona Spi che ringraziamo per l’interesse suscitato in classe sul tema dell’accoglienza e dell’immigrazione.

 

Belly Painting alle ragazze del SAI in dolce attesa

Sanmichele – Lo scorso mese, Aina e Najeh ( le nostre ragazze del SAI in dolce attesa) sono state impegnate in una piacevole giornata dedicata alla tecnica Belly Painting: l’arte di colorare, disegnare e dipingere il pancione delle future mamme entrando in contatto con il bambino e con il corpo che cambia e lo accoglie.

Un momento bellissimo, al quale hanno partecipato i compagni delle ragazze in dolce attesa e l’équipe, in cui si è dato libero sfogo alla creatività e alla fantasia, lasciando un ricordo speciale da poter mostrare alle piccole bimbe una volta cresciute.

 

Colf, badanti e baby-sitter: al via il progetto della CGIL Filcams al SAI di Vizzini

E’ iniziato presso il SAI Ordinari di Vizzini il corso di assistenti familiari – Colf, Badanti e Baby-sitter convenzionato da Ebin Colf, con la partecipazione di CGIL Filcams: un percorso che porterà all’ottenimento di un attestato di competenza per la figura professionale, con l’intento di un inserimento lavorativo per le beneficiarie del progetto. Durante il primo incontro si è sottolineata l’importanza di un mestiere sempre più richiesto nel territorio, volto alla cura e all’accudimento di persone con diversi livelli di auto-sufficienza psico-fisica (anziani, malati, disabili). Un lavoro che consente il mantenimento dell’autonomia e del benessere della persona. Un vero corso professionalizzante che – si auspica – contribuirà al percorso di integrazione e inserimento lavorativo per tutte le beneficiarie del progetto.

 

Doni pasquali ai piccoli di pediatria a Caltagirone

Caltagirone – Crediamo fortemente in un’accoglienza che abbraccia tutti in egual modo senza differenze di nazionalità e colore della pelle.

C. di origine senegalese e S. e I. di origine ucraina hanno consegnato doni pasquali, realizzati dai nostri beneficiari, ai piccoli pazienti del reparto di pediatria dell’ospedale di Caltagirone diretto dal Dott.Roberto Giugno e ai i piccoli studenti della scuola materna dell’Istituto Alessio Narbone – plesso Acquanuova.

Un ringraziamento speciale per la disponibilità e per l’accoglienza ricevuta viene espresso dall’equipe del  centro SAI  che opera nel calatino.

Vittoria – “Il periodo che precede la Pasqua è il periodo in cui la vita si muove nuovamente verso la sua pienezza e, con questa sua forza oggi così poco compresa, spinge anche noi a rinnovarsi, ed ad abbracciare con una nuova visione lo scorrere incerto della vita”.
Le nostre beneficiarie del SAI Donne, insieme ai loro bimbi in queste ultime settimane, sono state impegnate in tante attività, volte a conoscere le tradizioni pasquali e in momenti di riflessione sul periodo storico che stiamo vivendo.
Il desiderio emerso é quello di tanta speranza e voglia di vivere in un mondo di pace, di uguaglianza e all’altezza dei sogni dei più piccoli.
Il SAI donne di Vittoria augura a tutti una serena e felice Pasqua di rinascita.

Auguriamo a tutti una SERENA PASQUA!

 

A Scordia una famiglia Ucraina ospitata da Noi

Iride ha accolto oggi la prima famiglia proveniente dall’Ucraina e ospitata all’interno del progetto SAI (Sistema di Accoglienza e Integrazione) all’interno del comune di Scordia (CT) inserito nel progetto Vizzini. Si tratta di una giovane madre scappata dalle bombe con i suoi due figli  che saranno ospitati all’interno di un’abitazione privata in utilizzo alla struttura di coordinamento del progetto. L’inserimento è avvenuto questa mattina all’interno dell’istituto scolastico che frequenteranno i bambini “Giovanni Verga”. Presente il primo cittadino Francesco Barchitta, l’assessore ai servizi sociali e i rappresentanti delle cooperative sociali Iride e Girasoli, gestori del progetto di accoglienza che promuove l’inserimento dei migranti all’interno delle realtà  locali. Altri nuclei familiari sono attualmente ospitati all’interno del Progetto Bronte, nel comune di Mascali: un meccanismo per fronteggiare l’emergenza scattato grazie alle attività di programmazione e coordinamento promossi dalla prefettura etnea.Sono oltre un milione secondo le stime dell’Unicef i bambini in fuga dall’Ucraina a causa della guerra dichiarata dalla Russia. Save the children calcola che siano ancora circa 6 milioni i minorenni ancora bloccati nelle città sotto i bombardamenti.

Iride alla marcia per la pace di Comiso

La marcia della pace rivive nelle strade di Comiso quarant’anni dopo la storica manifestazione voluta da Pio La Torre, il segretario regionale del partito comunista ucciso da Cosa Nostra il 30 aprile 1982. Accanto a lui quel giorno c’era Vito Lo Monaco, oggi in testa al corteo: “Una guerra nucleare è alle porte: ieri come oggi insieme alle nuove generazioni chiediamo di fermare tutte le guerre”. Tra i partecipanti, oltre alle scolaresche e a tanti giovani impegnati nel sociale c’erano anche i nostri migranti accolti a Vittoria dalla cooperativa Iride nel progetto coordinato dalla Dott.ssa Veronica Magro: “Noi siamo stati accolti nella pace e quindi la nostra presenza è necessaria”, dice uno dei volontari mentre il piccolo “Paolito” , 14 mesi, del Ghana, si fa spazio nel corteo con la sua piccola bandiera della pace insieme alla mamma Patricia.

Rassegna Stampa

Clicca il link del video per leggere l’articolo di Repubblica del giornalista Alessandro Puglia.

https://video.repubblica.it/edizione/palermo/la-marcia-della-pace-di-comiso-40-anni-dopo-qui-per-dire-no-a-tutte-le-guerre/412545/413472?videorepmobile=1

 

“Tempo al Tempo” al via il progetto per i Minori non accompagnati

COMUNICATO STAMPA “TEMPO AL TEMPO”  25 – marzo -2022

Un progetto nazionale dal Piemonte alla Sicilia che accoglie giovani minori non accompagnati affiancati dal Portale dei saperi e dai facilitatori. Venerdi 25 marzo alle ore 10:00, presso L’I.P.A.B. – ISTITUTO PER CIECHI ARDIZZONE GIOENI in Via Etnea 595 a Catania , si terrà la presentazione del Progetto “Tempo al Tempo” selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il bando è realizzato in collaborazione con “Never Alone – Per un domani possibile”, iniziativa nata all’interno del progetto europeo “EPIM – European Programme for Integration and Migration” e promossa da Fondazione Cariplo, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CON IL SUD, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Peppino Vismara, ed è in continuità con i bandi precedenti realizzati nel quadro di tale iniziativa. Il Progetto ha l’obiettivo di incrementare l’inclusione di giovani migranti in Piemonte, Calabria e Sicilia, ricorrendo alla figura del “Facilitatore Individuale” e al “Portale dei Saperi”. Per la componente abitativa si prevede l’attivazione di 4 esperienze di co-housing. Si intende, inoltre, ricercare e supportare famiglie del territorio disposte ad accogliere dei giovani migranti nella propria casa. Per la componente lavorativa, saranno attivati tirocini curricolari o extracurricolari, incontri informativi e formativi sul mondo del lavoro e nelle aree della linguistica e del digitale. Per la componente sociale saranno organizzate occasioni di incontro e di raccordo con le realtà del territorio. In ottica di peer education, si attiveranno le “consulte”. Beneficeranno delle attività di progetto 150 MSNA ospiti delle strutture di accoglienza partner e/o segnalati dagli enti locali territoriali e neo-maggiorenni stranieri. Il Portale dei saperi (www.portaledeisaperi.org), la piattaforma di autonarrazione ideata dalla Rete italiana di cultura popolare, sarà lo strumento per dialogare con ragazze e ragazzi, affiancata dalla figura del facilitatore per costruire comunità capaci di accoglierli domani. Partecipano al Progetto Cooperativa sociale Pier Giorgio Frassati, Consorzio Idea Agenzia per il Lavoro s.c.s, Cooperativa Sociale Marianella Garcia, Eracle Società Cooperativa Sociale, Iride Società Cooperativa Sociale Coesa Società Cooperativa Sociale Impresa Sociale, CON.I.S.A Valle di Susa e Val Sangone, Cooperativa Sociale Atypica a.r.l, Rete Italiana di Cultura Popolare, Save the Children Onlus insieme a AMIr Intercultura Reggio Calabria, Azimut Cooperativa Sociale, Centro Comunitario Agape, CISMe Società Cooperativa, Cooperativa sociale “Res Omnia” Onlus, , Macramé Trame solidali nelle terre del sole – Consorzio Cooperative Sociali di Solidarietà S.C.S. Oltre che dal Comune di Catania – Assessorato ai Servizi Sociali , il Progetto è sostenuto da Acea Pinerolese Industriale S.p.A., Aloe Rosalba, Associazione culturale Sognando da Svegli, Boscodellemeraviglie Sas, Caffarel Spa, Catering Srl, Centro Provinciale Istruzione Adulti “Stretto Tirreno”, Centro Studi di Politica Internazionale CeSPI, CISSACA – Consorzio Servizi Sociali Alessandria, CNA Torino, Comune di Catania, Comune di Reggio Calabria, Comune di Scordia, Cose e Casa, Croce Rossa Italiana – Comitato di Susa – OdV, Direzione Didattica Statale ‘P.P. Lambert’ Oulx, F.lli foti di foti andrea e c s.n.c, Formont s.c.ar.l., Geos Onlus, Global Service 2000 S.C., I Girasoli società cooperativa sociale e di solidarietà. \ ICL Srl, Istituto Scolastico Superiore Statale Des Ambrois, Istituzione Scolastica “Centro Provinciale di Istruzione degli Adulti” – CPIA5 Torino, L’Angolo del pane di Liccione Riccardo e Bonino Manuela Snc, Lanzafame Fabio, Meridiana sc, Pontevecchio Srl, Silviadizenzero Ets. La presentazione è organizzata con la partecipazione e con l’intervento di Comune di Catania – Assessorato ai Servizi Sociali, Consorzio Idea Agenzia per il Lavoro s.c.s , Cooperativa Marianella Garcia s.c.s. Coop. Intervengono: Giuseppe Lombardo , Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Catania ; Giovanna Amato , P.O. Responsabilità Familiari , Minori, infanzia – Assessorato Servizi Sociali del Comune di Catania ; Concetta Vaccaro , Consorzio Idea Agenzia per il Lavoro – Responsabile e coordinatore operativo del monitoraggio Area Territoriale siciliana Giuseppe Scionti Presidente Cooperativa Marianella Garcia s.c.s. Rocco Sciacca , Presidente Cooperativa Iride s.c.s. Domenico Palermo, Supervisore Polo Sociale Integrato Vi ricordiamo che l’accesso ai locali, sarà subordinato al possesso del Super Green Pass, come da disposizioni del D. Lgs. n. 172 del 26 novembre 2021, per la partecipazione agli eventi pubblici. Per ulteriori informazioni: Cooperativa Marianella Garcia presidente@marianellagarcia.it Consorzio Idea Agenzia per il lavoro vaccaro@ideaagenziaperillavoro.it

RASSEGNA STAMPA WEB

http://www.leggimionline.it/2022/03/22/scocca-lora-per-tempo-al-tempo-il-progetto-di-inclusione-sociale-in-favore-di-giovani-migranti/

https://www.cataniatoday.it/eventi/tempo-al-tempo-il-progetto-di-inclusione-sociale-in-favore-di-giovani-migranti.html

 

A Catania prende il Via il Progetto Su.Pr.EMe.contro lo sfruttamento dei migranti

Catania – I sindaci dei comuni etnei della rete SAI e i presidenti delle varie cooperative sociali del territorio, si sono riuniti  a Catania venerdì 11 Marzo per dare il via al progetto europeo  Su.Pr.Eme. (Percorsi Individualizzati di Uscita dallo Sfruttamento). Si tratta di un percorso che vede coinvolta la nostra cooperativa IRIDE e che mira a realizzare un’azione di sistema interregionale mettendo in atto delle misure indirizzate all’integrazione socio-lavorativa dei migranti come prevenzione e contrasto allo sfruttamento del lavoro in agricoltura. Per la sua realizzazione sono stati stanziati 19.799.680 euro. Il progetto, che ha un partenariato composto dalla Regione Puglia (Lead partner) insieme alle Regioni BasilicataCalabriaCampaniaSicilia e Nova Consorzio nazionale per l’innovazione sociale, verrà realizzato in stretta sinergia con un intervento complementare (Su.Pr.Eme. Italia) a valere sulle misure emergenziali del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione, per un importo pari a 30 milioni di euro. Il progetto si inserisce nell’ambito del Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato promosso dalla DG Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

METODO

  1. Networking e approccio multistakeholder per qualificare la rete delle competenze degli operatori pubblici e privati coinvolti.
  2. Coordinamento univoco e Punto Unico di Accesso ai servizi per assicurare prestazioni coerenti con le dimensioni interculturali dei cittadini dei Paesi Terzi;
  3. Interventi multidisciplinari per rispondere in modo efficace alla complessità e multifattorialità dei bisogni dei destinatari;
  4. Piani di Azione personalizzati e flessibili per progettare con ogni singola persona il percorso più adatto alle proprie esigenze.

AZIONI

1) GOVERNANCE:

Attivazione di un ecosistema territoriale di supporto alla gestione di programmi complessi, capaci di rispondere in maniera personalizzata ai bisogni dei destinatari in ambito sociale, sanitario e abitativo.

2) SERVIZI:

  • Agevolazione e accompagnamento nell’acceso alle prestazioni attraverso il potenziamento della rete di sportelli di informazione, orientamento e presa in carico e la realizzazione di interventi di prossimità e outreaching nei luoghi di vita e di lavoro.
  • Sostegno all’abitare, attraverso la creazione di un’agenzia sociale di intermediazione alloggiativa, la sperimentazione di soluzioni abitative condivise e la concessione di contributi per i canoni di locazione.
  • Gestione di attività info/formative, di tirocinio e di accompagnamento dei destinatari ai servizi per il lavoro.
  • Azione pilota di microcredito sociale per sostenere i destinatari promuovendo percorsi di inclusione sociale e finanziaria.
  • Help desk informativo che comprende numero verde, app e portale integrato multilingue in stretta integrazione con gli interventi previsti, anche per poter attivare prestazioni on demand.

3) EMERSIONE E INSERIMENTO LAVORATIVO:

  • Sviluppo di Piani di Azione Individuale per l’emersione, l’integrazione lavorativa e l’accompagnamento all’autonomia, a partire dalle esigenze molteplici ed eterogenee dei destinatari.
  • Promozione della partecipazione degli stessi a percorsi di ricerca attiva del lavoro.
  • Attivazione di strumenti efficaci di raccordo tra domanda e offerta.

4) IMPRENDITORIALITÀ:

Avvio di nuove realtà imprenditoriali sostenibili, etiche e di qualità da parte dei destinatari attraverso l’accompagnamento e l’erogazione di contributi alle start up.

SISTEMA DI DISPOSITIVI A DOTE INDIVIDUALE


RISULTATI ATTESI

  • 3000 persone di Paesi Terzi coinvolte in azioni di informazione e orientamento
  • 1500 persone di Paesi Terzi coinvolte in percorsi di inserimento socio-lavorativo
  • Piani di azione locale e reti territoriali per la prevenzione e il contrasto del caporalato
  • Oltre 50 nuove realtà imprenditoriali
  • marchio etico
  • migliori condizioni di occupabilità dei destinatari
  • maggiore opportunità di matching tra domanda e offerta di lavoro
  • poli sociali per l’orientamento all’accesso ai servizi territoriali
  • soluzioni alloggiative dignitose e adeguate
  • sviluppo di modelli di governance innovativi, efficaci e sostenibili, anche attraverso iniziative di capacity building e partenariati pubblico-privati.

Scarica la brochure

Donne tra laboratori e convegni nel territorio

Nel Giorno delle Donne il SAI di Bagaladi e il SAI di Melicuccà della cooperativa “Cisme” si sono uniti per riscoprire le capacità delle Donne migranti con l’incontro ” Raccontarsi per riscoprirsi”. Un laboratorio fatto di creatività, parole e immagini. Come ci racconta la psicologa coinvolta nell’iniziativa, Dott.ssa Angela Lombardo, l’obiettivo era condividere storie ed emozioni attraverso un laboratorio esperenziale capace di creare immediata condivisione: “Grazie a tutta l’equipe multidisciplinare e alle coordinatrici Marika Vadalà e Daniela Rossi, a tutte le beneficiarie per essersi messe in gioco. In un momento in cui il mondo si divide e spinge all’odio, voi ci ricordate che fare del bene – e volersi bene- è ancora possibile”. A dare il benvenuto ai lavori è stato il vice sindaco di Bagaladi dott. Antonino Marrapodi del Comune di Bagaladi(Reggio C.).

A Vittoria, invece, nella Giornata internazionale della donna si è svolto il convegno “Nessuna conquista è per sempre” promosso da Rotary Club Ipparino. ll SAI donne di Vittoria  ha partecipato all’evento organizzato dall’amministrazione comunale insieme alle associazioni e realtà del territorio.Per la prima volta è stato presentato il video “Dalla parte delle donne” frutto di un progetto di video editing e approfondimento sui temi della parità di genere, realizzato grazie al contributo delle beneficiarie. L’ evento ha riscosso un’importante riscontro e partecipazione di pubblico.

 

ENDOPANK, sensibilizzazione all’endometriosi e omaggio alle donne ucraine

Il SAI di Vizzini ha aderito al progetto “ENDOPANK” per dare voce e coraggio a tutte le donne che soffrono di endometriosi, fornendo informazioni sul tema con invito a visite di prevenzione per poter formulare una diagnosi precoce. Inoltre, nell’occasione, abbiamo scelto di far sentire la nostra vicinanza ed il pieno sostegno alle donne ucraine affinché le ostilità di guerra cessino nel più breve tempo possibile. Abbiamo scelto di dipingere una panchina con i due colori della bandiera del Paese che in questi giorni è stato brutalmente invaso dalla Russia: uno spunto di riflessione per tutti gli abitanti della comunità locale. Un ringraziamento particolare a tutte le associazioni che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa, al progetto SHUBH CGIL e a tutta l’amministrazione comunale.

E intanto continuano gli allenamenti del progetto “RETE”, la prima squadra di calcio femminile composta da migranti in Italia, con l’obiettivo di rafforzare il senso di gruppo e facilitare l’integrazione sociale, all’insegna dello sport e della condivisione. Avanti tutta!

IRIDE è una cooperativa sociale che si propone l’obiettivo di “perseguire l’interesse generale della collettività alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini” attraverso la gestione ed erogazione di servizi.

Contatti

Sede Legale
Piazza Carlo Alberto n. 49
95048 – Scordia (CT)
Uffici
Viale Principe Umberto N.83/B
95041 – Caltagirone (CT)
Telefono
09331863004