Categoria: Rassegna Stampa

Iride alla marcia per la pace di Comiso

La marcia della pace rivive nelle strade di Comiso quarant’anni dopo la storica manifestazione voluta da Pio La Torre, il segretario regionale del partito comunista ucciso da Cosa Nostra il 30 aprile 1982. Accanto a lui quel giorno c’era Vito Lo Monaco, oggi in testa al corteo: “Una guerra nucleare è alle porte: ieri come oggi insieme alle nuove generazioni chiediamo di fermare tutte le guerre”. Tra i partecipanti, oltre alle scolaresche e a tanti giovani impegnati nel sociale c’erano anche i nostri migranti accolti a Vittoria dalla cooperativa Iride nel progetto coordinato dalla Dott.ssa Veronica Magro: “Noi siamo stati accolti nella pace e quindi la nostra presenza è necessaria”, dice uno dei volontari mentre il piccolo “Paolito” , 14 mesi, del Ghana, si fa spazio nel corteo con la sua piccola bandiera della pace insieme alla mamma Patricia.

Rassegna Stampa

Clicca il link del video per leggere l’articolo di Repubblica del giornalista Alessandro Puglia.

https://video.repubblica.it/edizione/palermo/la-marcia-della-pace-di-comiso-40-anni-dopo-qui-per-dire-no-a-tutte-le-guerre/412545/413472?videorepmobile=1

 

La prima squadra femminile Figc di migranti in Italia nasce da IRIDE

Iniziativa unica al Sai di Vizzini, all’interno del progetto “Rete della Figc Sicilia” – Settore giovanile scolastico, in collaborazione con i centri Sprar di Vizzini e Scordia. Sarà il primo modello di squadra femminile di calcio a 11 per la Figc siciliana, nell’ambito di un progetto d’inclusione che non ha precedenti in altre parti d’Italia. Presenti all’avvio delle attività sportive il prof. Stefano Valenti (presidente Sgs Sicilia), Lino Gurrisi (delegato Figc Catania), il tecnico Nello Scirè e altri collaboratori regionali, il sindaco Vito Cortese, Daniele Cutugno e Rocco Sciacca Presidente della cooperativa sociale “Iride” – Sprar Vizzini e Scordia. Si tratta della prima squadra femminile di migranti in Italia. La nostra cooperativa, che prende parte al progetto promosso da FIGC Sicilia, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, apre ufficialmente un nuovo percorso sportivo e di integrazione sociale, che permetterà alle beneficiarie del servizio Sai, di svolgere  attività calcistica e sportiva in piena serenità e divertimento.Nel corso del primo allenamento svolto al campo sportivo del comune etneo, le ragazze hanno partecipato con gioia e grande motivazione, mostrando sin da subito un grande spirito di iniziativa, anche per le meno avvezze al mondo del calcio, riscuotendo a fine allenamento un grande senso di soddisfazione e voglia di continuare questa incredibile esperienza, unica in Sicilia.

Rassegna Stampa: https://www.lagazzettadelcalatino.it/2022/03/vizzini-nasce-la-prima-nazionale-femminile-di-calcio-migranti-in-calcio/

 

Santa Maria di Licodia, taglio del nastro dell’asilo comunale

Rassegna stampa: E’ stato inaugurato ieri pomeriggio, a Santa Maria di Licodia, il nuovo asilo nido comunale la cui gestione è stata affidata alla cooperativa Iride di Scordia. La struttura, che sorge su un terreno appartenuto all’ex Opera Pia Francesca Salamone è stata realizzata grazie ad un finanziamento dell’Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro della Regione Sicilia risalente al 2013 – concesso poi nel 2015 – di circa un milione di euro, di cui 600 mila euro da destinare alla realizzazione della struttura muraria.

Al servizio di asilo nido, potranno accedere bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi, per un numero massimo di 34. Il servizio sarà garantito per cinque giorni settimanali escluso il sabato, la domenica ed il mese di agosto, dalle ore 8.30 alle ore 16.30. L’asilo nido sarà attivo già da giorno 1 febbraio e l’accesso sarà subordinato alla presentazione di apposita istanza. Il servizio è prioritariamente rivolto ai residenti di Santa Maria di Licodia e la retta ammonta a 200 euro mensili. La stessa, sarà soggetta ad un successivo rimborso secondo criteri e modalità in fase di definizione.

Fonte: Yvii24

Segue il video del taglio del nastro a cura della redazione giornalistica di Yvii24

Migranti, appello del Papa ” In Libia veri lager, la comunità internazionale mantenga le promesse”

Parole toccanti quelle del Pontefice, lo scorso 24 Ottobre, in occasione dell’Angelus domenicale. “Esprimo la mia vicinanza alle migliaia di migranti, rifugiati e altri bisognosi di protezione in Libia”, ha detto Jorge Mario Bergoglio, non vi dimentico mai. Sento le vostre grida e prego per voi. Tanti di questi uomini donne e bambini sono sottoposti a una violenza disumana. Ancora una volta chiedo alla comunità internazionale di mantenere le promesse di cercare soluzioni comuni, concrete e durevoli per la gestione di flussi migratori in Libia e in tutto il Mediterraneo. E quanto soffrono coloro che sono rimandati! Ci sono dei veri lager lì…” ha ricordato Papa Francesco. “Occorre porre fine al ritorno dei migranti in Paesi non sicuri e dare priorità al soccorso di vite umane in mare con dispositivi di salvataggio e di sbarco prevedibile”. E’ l’appello del Papa all’Angelus. “Garantire loro condizioni di vita degne, alternative alla detenzione, percorsi regolari di immigrazione e a accesso alle procedure di asilo. Sentiamoci tutti responsabili di questi fratelli e sorelle che da troppi anni vittime di questa gravissima situazione e preghiamo per loro in silenzio”. “Se fede è viva la preghiera non è su bisogni del momento” Quando la fede è viva, la preghiera è accorata: non mendica spiccioli, non si riduce ai bisogni del momento. A Gesù, che può tutto, va chiesto tutto”. Così Papa Francesco prima della recita dell’Angelus. “Non dimenticatevi di questo – ha aggiunto a braccio -. Egli non vede l’ora di riversare la sua grazia e la sua gioia nei nostri cuori, ma purtroppo siamo noi a mantenere le distanze, forse per timidezza, pigrizia o incredulità. Tanti di noi quando preghiamo non crediamo”. Il Pontefice commentando il Vangelo della Liturgia odierna che narra di Bartimeo, il cieco mendicante al quale Gesù ridona la vista, sottolinea la forza con la quale l’uomo lo supplica. “Chiediamoci: ‘Come va la mia preghiera?’. E’ coraggiosa, ha l’insistenza buona di quella di Bartimeo, sa ‘afferrare’ il Signore che passa, oppure si accontenta di fargli un salutino formale ogni tanto, quando mi ricordo? Queste preghiere tiepide che non aiutano niente. E poi: la mia preghiera è ‘sostanziosa’, mette a nudo il cuore davanti al Signore? Gli porto la storia e i volti della mia vita? Oppure è anemica, superficiale, fatta di rituali senza affetto e senza cuore?”.

– See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Migranti-Papa-Francesco-Comunita-internazionale-mantenga-le-promesse-316f410c-2b19-4ccd-b303-a7b643f03cff.html

Al via il Progetto sull’internazionalizzazione del Fico d’India DOP di San Cono con 11 beneficiari

San Cono – L’agenzia per il lavoro Openjobmetis, unica quotata in Borsa, tende la mano al terzo settore siciliano e torna in campo per fare la propria parte nella promozione dell’inclusione sociale e lavorativa dei richiedenti asilo politico a fianco di IRIDE. In particolare modo si sta cercando di inserire nel mondo del lavoro alcuni dei migranti accolti nella rete SAI (Sistema di Accoglienza ed Integrazione) del Comune di Vizzini, presso la sede di San Cono (CT) dove ha preso via il progetto di formazione di 11 beneficiari per la piantumazione, produzione e commercializzazione dei prodotti a base di Fico d’India DOP, con una produzione potenziale annua che si attesta attorno ai 30.000 quintali.

L’obiettivo del progetto, supera i confini di San Cono. I corsisti vantano ora una competenza professionale specializzata che potrà tornare loro utile in altre realtà agricole siciliane e italiane. Sono proprio le preziose Politiche Attive di inserimento lavorativo dedicate ai migranti a costituire uno dei principi cardine del sistema di accoglienza. Lo scopo è quello di accompagnare l’uscita dei beneficiari dal sistema di accoglienza e di prevenire fenomeni di sfruttamento.

Il link che segue è tratto dalla testata giornalistica Prima Stampa, l’articolo è a cura della collega Mariasara Corallo:

https://www.primastampa.eu/san-cono-integrazione-e-lavoro-da-parte-di-openjobmetis/

Nuovi progetti per IRIDE, “Green Zone” a Santa Maria di Licodia

La Giunta comunale di Santa Maria di Licodia ha approvato nella giornata di venerdì scorso la delibera di presa d’atto della fattibilità tecnica dei progetti presentati in seno al bando del “Bilancio Partecipativo 2021”. Sono state in tutto 5 le proposte presentate da Associazioni sportive dilettantistiche, cooperative e enti di volontariato licodiesi distribuiti sui diversi settori di intervento previsti dal regolamento comunale. Tre su 5 sono risultati i progetti finanziati attraverso l’esame delle proposta pervenute in Comune da parte di un’apposita commissione. Tra questi, quello della nostra cooperativa IRIDE dal titolo “Progetto Green Zone” che prevede l’acquisto di strumentazione da giardinaggio e il coinvolgimento dei rifugiati del SAI (Sistema Accoglienza e Integrazione) nella realizzazione sul territorio comunale di azioni mirate al recupero del verde pubblico.

Di seguito l’articolo di Yvii24 – Rassega Stampa

La rassegna stampa della Settimana del Rifugiato promossa da IRIDE

 

 

 

 

In Foto il Presidente di IRIDE Rocco Sciacca durante l’inaugurazione del murales di Vizzini in collaborazione con il progetto Shubh -21 Giugno 2021 Festa del Rifugiato

Di seguito riportiamo la rassegna stampa di carta stampata e testate giornalistiche on line generata dai nostri eventi e ringraziamo tutti i  colleghi giornalisti che hanno dato risalto ai nostri eventi.

Giornale di Sicilia – Bronte capofila dell’accoglienza nel catanese 

Eco degli Iblei – Vittoria, Iride illumina i monumenti contro il pregiudizio

yvii24.it-Santa Maria di Licodia La torre arabo-normanna si illumina per la giornata del rifugiato

Corriere Etneo – Belpasso celebra la giornata mondiale del rifugiato, fiori sulle tombe di diue migranti

Bronte 118 – Bronte capofila dell’accoglienza

Nuovo Sud – Vizzini, i progetti delle cooperative per la Giornata del Rifugiato

Quotidiano di Sicilia – Catania, anche in Sicilia monumenti illuminati

 

La Sicilia – Catania Provincia – lunedì 21 Giugno

La Sicilia – Catania Provincia – GIARRE mercoledì 23 Giugno

IRIDE è una cooperativa sociale che si propone l’obiettivo di “perseguire l’interesse generale della collettività alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini” attraverso la gestione ed erogazione di servizi.

Contatti

Sede Legale
Piazza Carlo Alberto n. 49
95048 – Scordia (CT)
Uffici
Viale Principe Umberto N.83/B
95041 – Caltagirone (CT)
Telefono
09331863004