Visita al Castagno dei Cento Cavalli e castagnata per Fiumefreddo e Mascali

Mascali – Una divertente castagnata in compagnia di operatori, mediatori culturali e docenti di lingua italiana si è svolta venerdì 5 Novembre ai piedi dell’Etna a pochi chilometri dal paese di Sant’Alfio. Una visita guidata per i beneficiari dei SAI di Mascali e Fiumefreddo che, grazie anche ad una  guida presente sul luogo, ha permesso anche di conoscere la storia plurimillenaria storia del Castagno dei Cento Cavalli, il terzo albero più antico d’Europa. Si tratta di un albero di castagno ubicato nel Parco dell’Etna in territorio del comune di Sant’Alfio il cui stemma civico ne riporta la raffigurazione. Il castagno, considerato come il più famoso e grande d’Italia – e oggetto di uno dei più antichi atti di tutela naturalistica  in Sicilia – è stato studiato da diversi botanici e visitato da molti personaggi illustri in epoche passate. La sua storia si fonde con la leggenda di una misteriosa regina e di cento cavalieri con i loro destrieri, che, si narra, vi trovarono riparo da un temporale. Dal 1982 il Corpo forestale dello Stato lo ha inserito nel patrimonio italiano dei monumenti verdi con grande valore storico. L’albero si trova nel bosco di Carpineto, nel versante orientale del vulcano Etna, in un’area tutelata dal Parco Regionale dell’Etna. Diversi autori di botanica concordano sulla sua vetustà ma non sull’età: avrebbe dai due ai quattromila anni. Di certo, come ha avuto modo di mostrare la guida, tantissime sono le immagini e i volti raffigurati nei tre tronchi che insieme superano i 22 metri di circonferenza. per 22 m d’altezza. Il castagno oggi si presenta costituito da tre tronchi principali, rispettivamente di 13, 20 e 21 m; sui quali è vivo il dibattito sulla unicità della pianta. Recentemente il libro dei Guinness dei primati ha registrato il Castagno come l’albero più grande del mondo, per la rilevazione del 1780, quando furono misurati ben 57,9 m di circonferenza con tutti i rami. La mattina trascorsa in compagnia di piccoli e adulti è iniziata con una visita al castagneto e la raccolta delle castagne tra i boschi dell’Etna. Un modo per conoscere il territorio grazie al frutto tipico dell’autunno che, successivamente, è stato degustato dai beneficiari.Una ventina di partecipanti hanno approfittato dell’iniziativa voluta dalla coordinatrice di Mascali Valeria Leone che ha scelto una delle giornate che precedono l’Estate di San Martino.

 

Condividi su:
No comments
Leave Your Comment

No comments
IRIDE è una cooperativa sociale che si propone l’obiettivo di “perseguire l’interesse generale della collettività alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini” attraverso la gestione ed erogazione di servizi.

Contatti

Sede Legale
Piazza Carlo Alberto n. 49
95048 – Scordia (CT)
Uffici
Viale Principe Umberto N.83/B
95041 – Caltagirone (CT)
Telefono
09331863004